Pubblicato il giorno 7-nov-2019

iNdaco Testi&Grafiche

Lo shopping è, per buona dose, irrazionale!

Se non ne sei convinto, continua a leggere e capirai che le strategie commerciali sono più furbe del tuo io razionale.

Partiamo da questa nozione: l'uomo ha tre cervelli ovvero:

• Il cervello antico è concentrato su ciò che ti circonda ed è il primo a rispondere agli stimoli esterni. Il suo compito è mantenere in vita te e la specie umana, quindi reagisce a pericoli e bisogni, creando automatismi per riconoscerli all'istante e per farti vivere la quotidianità col minimo sforzo.
Ecco qualche chicca di neuromarketing per dialogare col tuo cervello antico: display di uno smartphone illustrato con un riflesso (riflesso = acqua = Ne ho bisogno!), rappresentazione di un utensile nel verso d'impugnatura (automatismo = E' pratico!).

• Il cervello intermedio, come l'antico, non è sotto il nostro controllo diretto, rispondendo invece alle emozioni.
Per commerciare con il tuo cervello intermedio, basterà presentarti il prodotto in modo gratificante (Wow, le scarpe che volevo sono scontatissime! = boom di dopamina).

• Esiste, infine, il cervello recente che, consumando molta energia per lo sforzo razionale, è l'ultimo che attiviamo e spesso lo facciamo quando i primi due hanno già scelto per noi.

«Sei ancora assolutamente convinto di scegliere tu ciò che acquisti o è forse il mercato a scegliere te?».
Contattaci
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.